Specialisti nel Brokeraggio Assicurativo per la Scuola

Contattaci Collabora con noi Approfondimenti

ALLEGATO 1 “DIVIETO DI UTILIZZO DEI BANDI FOTOCOPIA”

Il tema delle assicurazioni degli alunni richiede da sempre attenzione e trattazione professionale, che mal si conciliano con lo sbrigativo espediente dell’utilizzo di bandi di gara preconfezionati reperibili su riviste, sul web o consegnati brevi manu da agenti di assicurazioni; questi bandi “già pronti” sono solitamente redatti da compagnie o agenzie di assicurazioni, cioè da coloro che verranno invitati a gara: è evidente che l’arbitro della gara non può essere al tempo stesso giocatore. E’ molto probabile che il bando “già pronto” sia stato strutturato dalla compagnia o dall’agenzia il cui prodotto, sulla base di quel bando di gara, risulterà vincitore.

 

L’utilizzo di questi bandi costituisce reato ai sensi dell’art. 353 bis del Codice Penale che disciplina la “Turbata libertà del procedimento di scelta del contraente”. La norma in questione prevede che “chiunque […] turba il procedimento amministrativo diretto a stabilire il contenuto del bando o di altro atto equipollente al fine di condizionare le modalità di scelta del contraente da parte della pubblica amministrazione è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni e con la multa da euro 103 a euro 1.032”. Per “turbata libertà del procedimento di scelta del contraente” è da intendersi qualsiasi bando che non adotti i criteri matematici previsti dal Codice dei Contratti Pubblici; non adottare questi criteri imposti dalla legge implica implicitamente adottare un impianto di gara che favorisce uno solo fra gli offerenti invitati. La ratio dell’art. 353 bis C.P. è quella di evitare che la stazione appaltante subisca turbative nella predisposizione del bando, tali per cui si possa prevedere chi sarà il vincitore ancor prima dello svolgimento della gara.

 

La predisposizione di un impianto di gara rispettoso della normativa e adeguato da un punto di vista tecnico presuppone il possesso di specifiche competenze professionali: il ruolo del broker – figura neutrale e indipendente dalle compagnie/agenzie di assicurazioni – è proprio di quello di assistere la stazione appaltante nella predisposizione di tutto l’impianto di gara. Per tutelare la stazione appaltante e i beneficiari delle garanzie assicurative è indispensabile che il broker sia assolutamente indipendente da qualunque compagnia/agenzia di assicurazioni.